Laos - Istr. per l'uso.

A travel survival kit.

Questa pagina, fatta da consigli pratici e suggerimenti di viaggio, è dedicata a coloro che sono interessati a programmare un itinerario in questo paese, che vi esorto a visitare. Chi avesse bisogno di altre info, può chiedermele attraverso i commenti o direttamente.

Come arrivare.

In aereo, le vie principali sono via Bangkok (io ho usato Gulf Air che era il volo più economico, ma difficilmente ci sono offerte stracciate su questa destinazione) o via Singapore. Se visitate anche paesi vicini, via Phnom Penh o Saigon. Via terra io sono arrivato da Phnom Penh con un comodo pulmann (part. staz. Sorya - 20$) o anche da Siem Reap se provenite dai templi di Angkor. Visto alla frontiera 36$ se siete italiani, nessuna difficoltà. Arrivo a Ban Nakasang, imbarcadero sul Mekong per Si Pha Don (4000 isole) prima di sera e passaggio in barca fino a Don Det, arrivando ancora con la luce. Io sono poi uscito dal confine Thailandese a Huay Xai per raggiungere Chiang Rai e Chiang Mai in bus (4/5 ore se dovete cambiare) o in barca (2 giorni percorso bellissimo). Da Chiang Mai a Bangkok per il rientro con aereo e se siete a budget limitato Bus VIP alle 21:00 - arrivo 6:00 circa (518 Bath con risparmio anche della notte di Hotel) o meglio in più comodo treno (17:55 o 21:00). Il percorso che consente di percorrere tutto il paese da sud a nord, può essere fatto al contrario.

Periodo.

Andare tra ottobre e febbraio, stagione secca, un po' più polverosa, ma durante le piogge (prezzi più bassi) avrete molte difficoltà di spostamento. Aprile , caldo feroce.

Moneta 

KIP (solo banconote) praticamente 10.000 K = 1 Euro, facile no? o 8000 K = 1 $. I cambisti sono ormai dappertutto anche nei villaggi senza elettricità. Vicino alla Thailandia si può anche pagare in Bath. Nei punti più turistici sono accettati anche i dollari. Ricordarsi di portare parecchi pezzi da 1 e 5 $. 

Internet

Praticamente dappertutto basta che ci sia la corrente. La maggior parte di Guest Houses e bar offre WiFi gratuito. Internet café con skype dovunque. (1 $ -ora).

Trasporti.

In  città o immediate vicinanze, i tuk tuk sono il mezzo principe. Trattare sempre prima a volte si paga a tratta , a volte a persona. In città max 10.000 a testa. La bicicletta (10.000 K al giorno) è molto consigliata per il giro delle città, i centri sono piccoli e tutti in piano. Ottima a Vientiane, Pakse, Luang Prabang e sulle 4000 isole. Lasciatela agli atleti per fare itinerari di montagna da una città all'altra, davvero impegnativi. Anche la moto è un ottimo mezzo, ma attenzione a farsi male, poi la vacanza è rovinata. Da una città all'altra sempre comodi e convenienti i pulmann. Unico volo interessante da Pakse a Vientiane - 103 $ - se saltate la parte centrale. Consigliatissimo almeno un itinerario in barca, mezzo molto usato. Ad es. da Luang Prabang a Muang Khua (in 2 giorni con sosta a Muang Ngai Neua) oppure la traversata verso Chiang Rai (2 giorni). Tuttavia il metodo migliore in assoluto per muoversi (anche economico se siete 6 o 7) è affittare un giro con minivan e autista (140 $/giorno ) che permette di guadagnare tempo e vedere moltissimo di più con soste in villaggi, grazie alle conoscenza dell'autista. Assolutamente consigliato LaoWheels di Christophe Kittirath, base Vientiane, che vi potrà consigliare l'itinerario più adatto alle vostre esigenze, contattandolo alla sua mail: laowheels@yahoo.co.uk in francese o inglese, assieme al suo driver migliore Tong che vi assisterà come una mamma apprensiva.

Il mio itinerario con sistemazioni a basso budget, ma accettabile. Dipende dal prezzo dei voli ma, per quattro settimane dovreste rimanere abbondantemente al di sotto dei 2000 Euro a testa, calcolando 300 Euro per mangiare, 150 per dormire, 400 per il van, 150 varie e trasporti, 800 per i voli, 200 per imprevisti..

Sud Laos- Ingresso dal confine Cambogiano

1) Da Cambogia a Don Det (4000 isole). (minimo due notti)  E' la sistemazione più comoda. A pochi metri dall'imbarcadero Souksan Guest House (50.000 K) assicurarsi che la camera abbia i rubinetti in bagno, l'acqua e la veranda sul fiume con almeno una amaca. Tramonti indimenticabili. Ristorantini tutti più o meno validi (1 piatto 2/30.000 K), supplemento Happy 10000 K (per il fumo rivolgersi al bar). Da non perdere, giro in bici di un giorno a Don Khon (tempio, cascate), giro in barca al tramonto o al mattino a vedere i delfini dell'Irrawadi. Se avete tempo fermarsi anche una settimana, magari a Don Khon, più calma e meno freak. Atmosfere da terra dei mangiatori di loto uniche al mondo. Consigliatissimo.
2) Da Don Det a Pakse (4 notti)  in bus -3 ore- Guest House Sedone Fang (50.000 K) molto comoda sul fiume, ma un po' malandata, c'è forse di meglio e più nuovo per 6/7 euro sempre in centro. Evitare hotel stile cinesi come il Lao Chaleun, stessa qualità ma 15 euro. Giri da fare tassativi. Champasak e tempio Wat Phu (il + importante e antico del Laos, ma non fate paragoni con Angkor Wat) in auto o tuktuk. Kiet Ngong e tempio di Phu Asa, megalitico e misterioso su una collina. Consigliata salita nella jungla in elefante e pernottamento di qualche giorno nel Kingfisher Ecolodge (vedi sito), posto incantevole perduto nella natura e gestito dall'amico Massimo che lì vive da una decina di anni. Don Kho - (in tuktuk + barca) grande isola in mezzo al Mekong con deliziosi villaggi di tessitrici (i prezzi migliori per sarong e sciarpe di seta o cotone) e piccolo tempio, mangiare dalla signora con la terrazza sul fiume sopra l'imbarcadero (noodles piccanti a 10.000K). Altopiano di Bolaven. Se non avete una moto , meglio una escursione a pacchetto che fa tutto il giro, cascate (Tat Lo, Tat Hang, Tat Fan e altre ) diversi villaggi katu e alak, piantagioni di thé e caffé, villaggio museo finto ma interessante con case delle diverse etnie e bella cascata. L'altopiano è indicato per un giro di 3/4 giorni con possibilità di trekking nei villaggi. A Pakse ci siamo appoggiati all'agenzia:  Pakse Travel & AirService Offices -108 Ban Thalung Vedete il sito qui. Seri e coi prezzi in linea.
3) Da Pakse a Vientiane (3 notti sono più che sufficienti) in aereo. Mali NamPhu Guest House vedi sito (28 euro con colazione, la più cara ma bella e confortevole, centralissima). Cena al night market vicino al fiume con BBQ a vista. Giro città in bici. Evitare affittabici in piazza Nom Phu di fianco alla Scandinavian Bakery, con bici tutte rotte e chiede il doppio del prezzo normale. Tutto il giorno si vedono i templi più belli, il mercatone (acquisti buoni) e la città + night market, dove cenare. Buddha park, in tuktuk fuori città (220.000K) divertente con centinaia di statue colossali.
4) Da Vientiane a Vang Vieng (1 o più notti a piacere) - Viengavanh G.H. (100.000 K)- Lungo la strada, mercato Hmong al km 52, Vang Sang , con statue di Buddha nella jungla, lago di Ang Nam Ngum con bancarelle. Da fare assolutamente gita sul fiume e visita a qualche grotta  (almeno la Tham Jang, salita scalini faticosa).
5) Da Vang Vieng a Phonsavang (2 notti). Strada terribile, calcolare molte ore e stomaco a posto. Molti mercati e villaggi Hmog e Yao lungo la strada. Kouk Ham G.H. passabile (50.000K), consigliato ristorante Bamboozle sulla strada principale appena aperto o il Craters Bar. Visita dei tre siti età del ferro della piana delle giare. Visita di Muang Khong stupa, statua e tempio semidistrutto. Museo delle bombe e della guerra interessante.

Nord Laos - Uscita dal confine Thailandese.

6) Da Phonsavang a Luang Prabang (4 notti).  Sulla strada caverna Tham Pha , poi al bivio per Vang Vieng bel mercato Hmong, più avanti fermarsi a un baretto senza nome con terrazze a strapiombo sul Nam Khan. Paesaggi spettacolari.  Nammavong G.H. (150.000 K) posizione strategica proprio davanti al Wat Xieng Thong e per la questua mattutina. Gestori vietnamiti molto simpatici, servizio familiare e free bananas. Consigliato giro della città in bici per tutti i templi bellissimi. Questua dei monaci , ore 6:30 - 7, volendo la pensione fornisce lo sticky rice e lo sgabellino (uomini in piedi) per andare fare le offerte in prima persona ( per la sciarpina di ordinanza, acquistarla la sera al mercato). Molto affascinante. Tramonti - dalla collina del Phu Si (molta gente, salire presto aprendere posto) - dall'altra riva del fiume Nam Khan, passare il ponte di bamboo a pagamento - dai caffé sulla riva del Mekong con un frullato davanti - direttamente in barca sul fiume, tutti spettacolari. Gita in barca alla grotta di Pak Ou (300.000 K a barca se si parte verso le 12 , 4 ore) imperdibile con migliaia di statuette a picco sul Mekong, sulla strada villaggio Lao Lao di distillatori di whisky di riso. Tramonto al ritorno. Cascate di Tat Kuang Si. (anche tuktuk) Le più belle, parco dove passare il pomeriggio e passeggiare,  mangiare, fare il bagno. Annesso parco orsi salvati dagli allevamenti di prelievo bile. Sulla strada villaggi di tessitori e fabbricanti di carta. Questa è la città più bella con innumerevoli templi , merita anche una sosta di una settimana.
7) Da Luang Prabang a Muang Khua sul fiume con pernottamento a Muang Ngoi Neua (2 notti). In macchina o bus fino a Nong Khiaw, prendere la barca (2 ore) fino a Muang Ngoi Neua. Paesaggio splendido e rapide. Si arriva verso le 13. Lattanavongsa G.H. (150.000 K) molto bella. Posto fantastico, Corrente solo 2 ore alla sera con generatore. Cena All you can eat (20.000 K) all'incrocio delle uniche due strade del paese. Giro a piedi anche senza guide fino alla grotta e/o villaggio Ban Na. Sentiero facile (2 ore). Possibilità di trekking nei dintorni. Luogo dove fermarsi anche 3/4 giorni. Atmosfere di altri tempi sul fiume. Al mattino barca (ore 9:00) prenotare il giorno prima (1.000.000 K da dividere x max 10 persone). 7 ore sul fiume, Paesaggi meravigliosi. Occhio a non cadere nel fiume, come è capitato a qualche sciocco. A Muang Khua al Chaleungsuk G.H.(100.000 K).
8) Da Muang Khua a Luang Nam Tha. (2 notti + trekking, 2-3 gg) Sulla strada, a 7 km di sterrato, villaggio Pola bellissimo tutti in costume. Poi villaggio Taidam con distillatori e mercato di donne in  costume. Poi villaggio Lantan in costume, produttori di carta e scope. In città Dokchampa Hotel, nuovissimo e molto bello (solo 100.000 K). Consiglio Banana rest anche per colazione, lì vicino (via principale) o le bancarelle del mercato notturno, pollo BBQ. Qui a una delle varie agenzie, consigliato Ufficio del turismo con Nam Ha Ecoguide Service. Il costo per un trekking tutto compreso, guide e pasti, di 2 giorni nel parco con pernottamento presso gli abitanti di un villaggio è di 69$ a testa (base 3 persone a scalare). E' impegnativo, andare attrezzati, scarpe, sacco, torcia, ecc. Non ascoltate se vi dicono "moderate difficulty", massaggio a parte (15.000 K). Due gg nella jungla e villaggio Akha imperdibili. Si può rimanere in questa zona nord per trekking e altri villaggi (prov. di Phonsali) almeno un'altra settimana.
9) da Luang Nam Tha al confine di Huay Xai. Cambiare in bath i Kip rimasti. Traversata del Mekong in barca. Pratiche doganali molto spicce, Tuktuk alla bus station. Bus per Chiang Rai ogni ora 60 bath. Di lì ogni ora per Chiang Mai (169 Bath). Il diretto parte dalla frontiera alle 16:00. In alternativa viaggio di due giorni sul fiume da Luang Nam Tha fino a Chiang Rai.

Cucina.

Se ne parla in questo post.

Per altri dettagli e descrizioni vedere i post di febbraio 2012 e marzo 2012. e buon viaggio.

Per chi volesse leggere di più al riguardo vi ricordo la mia "Falsa" Guida di Viaggio di 203 pag, con molte mie foto in B&N, comprendente anche la Cambogia, acquistabile cliccando nei pulsanti qui sotto:





                          Support independent publishing: Buy this book on Lulu. per il libro cartaceo

                          Support independent publishing: Buy this book on Lulu. per l'eBook

9 commenti:

GianLu ha detto...

Ciao Enrico, se posso aggiungere qualche info mia moglie ed io abbiamo trovato una buonissima offerta cona la Thai Milano-Bangkok-Vientiane Chiang Rai-Bangkok-Milano a meno di 700 euro a testa (biglietti acquistati a dicembre con partenza a marzo). Confermo che la strada da Phonsavan a Luang Prabang ė qualcosa di terribile (per chi ė di Alessandria ė come andare per 260 km sulla strada da Molare a Olbicella) noi l'abbiamo fatta proprio oggi con un minivan, compresa una sosta ci abbiamo messo 6 ore e mezza e abbiamo speso 110.000 kit a testa. Se come abbiamo fatto noi decidete di noleggiare una moto per andare a vedere i 3 siti della piana delle giare, state accorti perché la strada per il 2 e 3 sito e veramente brutta, sinceramente non mi sento di consigliare la nostra scelta.

enrico ha detto...

@Gianli - Grazie , continua pure ad aggiungere info che saranno molto utili a chi verrà qui a cercare notizie. Ottimo il prezzo del volo. Concordo sulla strada per il sito 2 e 3, anche in macchina è dura. Spero che le altre indicazioni ti saranno utili. E se capiti vicino a Pakse vai a trovare l'amico Massimo al kingfisher ecolodge (ti farà lo sconto ;-).

GianLu ha detto...

P.s. Scusate gli errori del commento sopra ma sono con un pc di fortuna

GianLu ha detto...

Mi sono state e mi sono ancora utilissime le tue info, anche ora che sono a Luang Prabang. Il programma del mio viaggio prevede solo il Laos del nord in 15 giorni, prossima tappa Nong Khiaw e per finire Luang Namtha con trekking.
Spero il prossimo anno di fare il sud e la parte orientale della Cambogia che ancora ci manca.

P.s. Bellissimo il disegno di Gino

enrico ha detto...

@gian - Son contento , lo spirito del lavoro era proprio quello di essere di una qualche utilità a chi va da quelle parti. Non perderti ol giro in barca sul Nam Ou di due giorni, in alternativa fai l passaggio della frontiera da Luang Nam Tha a Chang Rai in battello (2 gg. Se ti rimane tempo spendi qualche gg in più dalle parti di Phonsali e a nord, è la parte più genuina e isolata per quanto riguarda la parte etnografica. Per il trekking parti con scarpe buone e occhio alle sanguisughe (comunque io ho un po' caricato la mano;-) sai com'è.

Massimo ha detto...

Ciao, ogni tanto mi faccio vivo :).

Volevo solo aggiornare il prezzo del volo Lao Airlines Pakse/Vientiane, l'ho comprato ieri a Pakse e mi e' costato 132$ (qui le cose aumentano sempre in fretta...).

Comunque per chi volesse risparmiare si possono prendere i night bus (con lettino, piccolo ma si sta distesi se non sei uno spilungone), il costo attuale e 170.000 kip (17euro).
Partono alle 20:30 ed arrivano dopo circa 10 ore con un breve sosta alla stazione di Takhek, a meta' strada.

Ci sono varie compagnie ma direi che la migliore e' CPS, i loro bus oltretutto partono dalla "stazione" vicino all'ufficio del turismo (centro Pakse), quindi e' comodo.

Tanti saluti.

Loris Genesio ha detto...

Ciao Enrico. siamo una coppia di Milano e stiamo organizzando il nostro viaggio di nozze, un mese o un mese e mezzo, tra Laos, Thailandia settentrionali e Myanmar. Dobbiamo ancora valutare la fattibilità e crediamo sarà dura, ma intanto fantastichiamo. l'ideale sarebbe trovare un fuoristrada e visitare tutti e tre i paesi, ma temo che i passaggi alla frontiera con auto straniere non siano proprio scontati (devo ancora verificare). vista la tua esperienza di viaggi, conosci qualcuno che possa aver fatto un viaggio simile? la domanda la rivolgo a tutti quelli che hanno commentato il tuo post. se volete scriverci una mail con qualche dritta cliccate sul mio blog ;-).

grazie mille!
Loris

enrico ha detto...

Carissimo
il viaggio che avete in programma è molto interessante e non devi spaventarti pensando a particolari complessità, anche perchè oggi si può fare praticamente qualunque cosa, dipende solo da tempo e dai soldi disponibili. Infatti dal budget a disposizione dipendono molte scelte. Io posso darti suggerimenti per quanto riguarda Thailandia, Laos ed eventualmente Cambogia, ma non conosco Myanmar. Le frontiere tra i primi tre stati, non sono assolutamente un problema e si superano facilmente, mentre mi risulta che con la Birmania ci sia qualche grana in più. Se affronterete il viaggio tra Ottobre e marzo, non c'è alcuna necessità di avere una 4 x 4 dato che le strade sono percorribili tutte senza problemi nel periodo asciutto che è anche il migliore naturalmente. Ho molti dubbi sulla convenienza di affittare una macchina e guidarla personalmente attraverso i vari paesi, infatti a prescindere dalle difficoltà burocratiche tra un paese e l'altro (che non conosco ma che sicuramente creano problemi) il costo è praticamente simile a quello della stessa macchina con autista, in quanto i noleggiatori, sono maldisposti ad affidare un' auto (molto costosa per gli standard locali) a stranieri mentre il costo dell'autista è bassissimo e incide in maniera minima sul costo totale. Inoltre guidare in quei paesi (non conosco la tua esperienza in merito) è molto rischioso. Infatti sono probabili incidenti anche di lieve entità in cui ti viene dato a prescindere torto con grane gravi e perdite di tempo che mettono a rischio il viaggio, inoltre le indicazioni sono scarse e tutte in lingua locale. Invece affittare la macchina con autista , oltre ad essere piuttosto economico, ha moltissimi vantaggi. Prima cosa consente di passare le frontiere senza problemi, secondo, l'autista è a disposizione 24 ore, risulta un'ottima guida generalmente, conosce usi , orari e luoghi con un risparmio enorme di tempo e ti introduce anche molto più facilmente in villaggi e comunità locali dove è già conosciuto, praticamente irraggiungibili da soli, una volta deciso lo standard di alberghi che ti conviene li prenota di volta in volta e ci arrivi al volo senza perdite di tempo, consigliandoti il meglio. Inoltre molte zone in Laos sono senza strada e raggiungibili solo via fiume, lui ti porta alla barca e ti viene poi a prendere magari il giorno dopo all'arrivo del viaggio da tutt'altra parte.

enrico ha detto...

Comunque per un viaggio di 30/45 giorni, per Thailandia, Cambogia , Laos, io suggerirei. di prendere un volo a/r su Bangkok, dedicare 2/3 giorni di acclimatamento /visita della città e suoi monumenti, con taxi e tuktuk, 2/3 giorni ai punti di interesse dei dintorni (Aiuttaya, Nakom Phatom ecc.) poi raggiungere la frontiera cambogiana (comodi pulman o sistemi organizzati) Visita al tempio alla frontiera , molto interessante, quindi raggiungere Siem Reap (area di Angkor) dove rimanere almeno 5 giorni (è un po' il clou del viaggio) Io qui ho affittato un tuktuk per 4 gg, che mi veniva a prendere in albergo alle 6 di mattino e mi scarrozzava tutto il giorno fino a mia sazietà (totale 60 USD). Poi di qui andare a Battambang in barca traversando il Tonlé Sap, rimanendo lì 2/3 gg. poi in pulmann o taxi a Pnom Phen 2/3 gg. Di qui seguire il mio itinerario per il Laos che avrai visto sul blog. Pulmann fino alla frontiera e seguito in giornata a Si Pha Dong (partenza ore 7 arrivo verso le 19) di qui risalire tutto il Laos (come da mio itinerario (2/3 settimane) eventualmente aggiungere una settimana nell'estremo nord di Phonsali molto interessante per le etnie e i villaggi). In Laos utilizzerei, se il tuo budget lo consente, Il sig Cristophe (vedi dettagli sul blog) veramente affidabile al costo di 110 USD/g (tratta un po' sul prezzo se superi i 10 gg.). Quindi rientri in Thailandia nel nord e ti fai Chang Rai e Chang Mai e dintorni 4/5 gg che troverai un po' deludenti rispetto al resto, con taxi o pacchetto agenzie o mezzi locali. Quindi torni a BKK , aereo o treno o pulmann notturno per il ritorno a casa.
Se invece rimani sull'idea di includere come terzo paese la Birmania. Da Bkk raggiungi il nord della Thailandia, di qui entri in Laos vicino a Vientiane, segui il mio giro come sopra nel nord Laos, escludento la zona sud di Pakse, poi entri di qui in Myanmar che però confina nella zona Shan e non so poi come procedere verso sud e verso il rientro in Thailandia. Mi risulta che in Myanmar ci siano ottime agenzie locali che ti portano a fare tutto il giro classico individualmente a costi molto bassi (da 1 a 3 settimane). Non sottovalutare la possibilità di fare un volo interno da Yangoon a Bkk per il rientro.

Fammi sapere comunque che mi interessa molto in quanto Myanmar è una delle mie sperate prossime mete.
Ciao, buon viaggio e intanto auguri alla sposa!!!! ahahahha a te non servono....


Enrico

Where I've been - Ancora troppi spazi bianchi!!! Siamo a 102 (a seconda dei calcoli) su 250!