sabato 8 febbraio 2014

Partenza


Ormai non si scappa più. sono giorni che vi meno il torrone con 'sta partenza. La valigia è ormai pronta. Domattina all'alba, al freddo e al gelo, poverino, prenderò la lunga strada tra le risaie che porta alla Malpensa. Là mi aspetta un ritorno al passato, un bell'Aeroflot, ricordo di altri tempi, vituperata compagnia che era all'ultimo posto tra quelle consigliate, con hostess che provenivano dai ranghi delle lanciatrici del peso e del disco, non so se ricordate Irina e Tamara Press. Sembra però che si sia ripresa e adesso faccia il suo dovere, vi saprò dire. Non riconoscerò neppure Sheremetievo nella mia Mosca che ho lasciato per l'ultima volta 10 anni fa e mi dicono completamente rinnovato. Tempi nuovi, vita nuova, capitalismo felice. Da qui, un suo fratellino mi porterà fino a Bangkok, dove dopo un'altra bella attesa farò l'ultimo balzo per Saigon. Perché ho scelto questo strano itinerario? Pare che a prezzi accettabili non ci fosse niente di meglio. Lo ha usato anche il Professore, che forse mi sta leggendo da Luang Prabang e che, della gloriosa aviolinea ex-sovietica ha detto peste e corna. Con questo post, non pensiate però che vi lasci tranquilli. Non mi tacerò per un mese, ma può darsi che, complice la presenza del wifi, che mi assicurano ben ritrovabile in tutto il Vietnam (mica è Italia eh!), compaiano di tanto in tanto dei flash, così, tanto per assicurarvi che non sono stato rapito dai montagnard. Inoltre vi ho lasciato ogni giorno un pensierino che comparirà come per magia anche in mia assenza, potenza della tecnica. Solo non potrò avvisarvi dell'uscita come di consueto a mezzo FB o con la newsletter ai miei affezionati. Quindi chi lo vorrà, dovrà fare uno sforzo diretto per andare sul blog a vedere il pezzo del giorno. Ci risentiamo, se avrò voglia di ritornare, tra un mesetto, sempre che non ci siano attentati a Mosca, che i dimostranti non blocchino l'aeroporto di Bangkok e che Grillo non impedisca nel frattempo il rientro dall'estero dei suoi oppositori, dopo aver preso il potere. Ad majora.


Se ti è piaciuto questo post, ti potrebbero anche interessare:


5 commenti:

tentare, nuoce ha detto...

Con la febbre che m'ebbe quando giovane navigai per sette mari, un buon viaggio e che ti riconosca quando t'incontrerai per quella volta mai l'ultima volta

Martino ha detto...

Non ti dimenticare l'asciugamano

Ciccola ha detto...

Buon viaggio!! Ho volato due volte con Aeroflot e mi sono trovata benissimo (a parte i doppi controlli in aeroporto).
In Vietnam il wi-fi e Facebook funzionano alla grande, mio suocero è laggiù da un anno ed è sempre connesso. Magari farai come lui e non tornerai più?
Io aspetto tante foto e notizie di quel Paese meraviglioso.

barni ha detto...

Come non ricordare (se sei abbastanza vecchio) le sorellone Press? Quando furono fatti i primi test sull'identità sessuale, si scoprì che erano due uomini...
Ti auguro miglior fortuna con le hostess del tuo volo!

Enrico Bo ha detto...

Grazie ragazzi peradesso sarò piuttosto conciso nel rispondere ai commenti

Where I've been - Purtroppo ancora troppi spazi bianchi!!! Siamo a 98 su 250!