martedì 11 giugno 2013

The Big Brother.



Accidenti e io che mi illudevo. Adesso ho capito. Ecco chi era che tutti i giorni con grande regolarità, si collega al mio blog direttamente da Mountain View e da Berlino, e con costanza degna di nota, legge (?) tutto quanto scrivo (o forse soltanto scarica). E io che credevo di essere ormai famoso anche oltreoceano, nonostante l'italiano sia lingua marginale e da pochi compresa. D'accordo, direte voi, ti faranno soltanto uno screening automatico, con rilevazioni di parole chiave (come rivoluzione, islam, comunismo, ecco le ho messe, speriamo che non bussino alla porta domani mattina e non potrei neanche dire, sarà il lattaio). Poi il tutto verrà lasciato lì a marcire nei banchi di memoria, quelle colossali strutture, un poco paurose, le cui foto, credo tratte da film di fantascienza, compaiono a corredo degli articoli a riguardo. Mah, certo 'sto grande fratello un poco ti inquieta. D'altra parte la rete è proprio questo. Siamo noi i primi che siamo ansiosi di metterci a nudo di fronte al mondo sui social e sulle nostre pagine personali, anzi ci incavoliamo come furetti se abbiamo pochi contatti, se il mondo non viene a guardarci, nudi come mamma ci ha fatto e come noi stessi abbiamo voluto appunto rappresentarci. Dunque, ci mettiamo lì, esponiamo le nostre vergogne, bramosi che qualcuno le guardi e poi andiamo a lamentarci se qualcuno prende nota e fa il faldone virtuale? Mi sembra ingenuo, contradditorio almeno. Mettiamoci il cuore in pace, non esponiamo allora quello che non vogliamo mostrare di noi stessi (se sapeste mai i miei cadaveri nell'armadio...) e poi freghiamocene. 

Siamo bombardati da pubblicità esondanti e fastidiose, e pazienza, tanto è un po' come per i germi, una certa esposizione provoca immunità automatica. Milioni di persone fanno abluzioni e bevono l'acqua del Gange che contiene ogni genere escrementizio, rifiuti e financo cadaveri galleggianti, eppure ormai questa ingestione non fa loro né caldo né freddo, si sono vaccinati automaticamente alla schifezza. Il web è ripieno di bufale colossali su qualunque complotto più fantasioso che mai che ti possa venire in mente la mattina prima di prendere il caffè? E chi se frega, basta lasciarselo scorrere sul corpo come l'olio sulla pelle dei lottatori turchi, come gli insulti all'amministratore durante la riunione di condominio. Basta lasciar passare, poi a mezzanotte tutti ronfano e passa qualunque proposta di rifacimento dell'impianto termico.Così, alla fin fine, lasciamo automaticamente passare tutto il letame e godiamoci quella massa meravigliosa di informazioni, notizie, dati, che la rete ci regala. Un piccolo prezzo tutto sommato da pagare che alla fine sfrutta proprio solo la nostra vanità esibizionista e che spesso ci dispiacerebbe di non poter mettere in vetrina. Un saluto allora anche ai vari grandi fratelli sparsi nel mondo, America o Cina che sia (dove precauzionalmente sono bannato, chissà poi perché, visto l'amore che ho per questa parte del mondo) e  una preghiera finale a John Doe o a Wang, se sono in ascolto anche solo virtuale, magari fatemi un commento, sarà apprezzatissimo. Adesso vado che devo andare a pagare l'IMU. Capito perché sto facendo questi esercizi di decontrazione mentale e di meditazione cantata? Anche le vibrazioni diaframmatiche dell'OM aiutano in questi casi.


Se ti è piaciuto questo post, ti potrebbero anche interessare:

3 commenti:

il monticiano ha detto...

Enri' ma a me de 'sto fatto che er grande fratello me sbircia quello che scribacchio nun me ne può frega' de meno però abbasta che nun me vengano a strarompere er giorno doppo o quelli doppo ancora.

sinonapoletano ha detto...

Io che seguo il tuo blog da un paese altamente democratico come la Cina, che mi impedisce di visitare qualsiasi sito che non sia il suo, lo faccio attraverso un vpn che, a rotazione, mi fa navigare da Hong Kong, New Delhi, San Francisco, Las Vegas e altro. Sono fra gli spammatori esteri dei tuoi seguaci.

Enrico Bo ha detto...

@monty - idem caro Aldo, ma a molti sembra un grosso problema.

@Sino - Eccolo là, l'ingegno italico partenopeo che si insinua e a Oby e a Xi gli fa un baffo. Grazie a te comunque che sei la mia fonte principale di notizie dal celeste impero!

Where I've been - Purtroppo ancora troppi spazi bianchi!!! Siamo a 98 su 250!